top of page
Reddito di Emergenza

REDDITO DI EMERGENZA

Che cos'era

Il Reddito di Emergenza era una misura di sostegno, introdotta dal Decreto Legge del 13 Maggio 2020 e via via prorogata da successivi interventi legislativi fino al D.L. 41 del 22 Marzo 2021, per i nuclei familiari che erano rimasti fuori da qualsivoglia aiuto di Stato e/o beneficio previsto dalla legislazione emergenziale emanata a seguito del Coronavirus.

Consisteva in un assegno calcolato moltiplicando di € 400,00 per il quoziente familiare dell'ISEE, ed in ogni caso non superiore ad € 800,00, previsto inizialmente per le mensilità di Giugno e Luglio 2020.

Da ultimo è stato prorogato per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2021.

I requisiti:

a) ISEE inferiore a € 15.000;

b) Residenza in Italia;

c) Reddito del nucleo familiare, riferito al mese di aprile 2020 (maggio 2020 a seguito del D.L. n. 104 del 14 Agosto 2020), inferiore ad € 400 moltiplicato per il quoziente familiare dell'ISEE, ed in ogni caso non superiore ad € 800;

d) Patrimonio mobiliare (cioè denaro in banca o posta), riferito all'anno 2019, non superiore ad € 10.000, aumentato di € 5.000 per ogni componente il nucleo familiare, ed in ogni caso non superiore ad € 20.000.

Tre mensilità aggiuntive di NASPI

Il Decreto Sostegni prevedeva che, indipendentemente dal possesso dei requisiti di cui sopra, coloro che avevano un ISEE in corso di validità inferiore ad € 30.000, cui era scaduta la NASPI tra il 01 Luglio 2020 ed il 28 Febbraio 2021, potevano usufruire delle tre mensilità di REM per i mesi di Marzo, Aprile e Maggio 2021.

Termini

Le domande potevano essere presentate dal 7 Aprile 2021 ed il termine ultimo era originariamente previsto per il 30 Aprile 2021, di poi prorogato fino al 31 Maggio 2021.

bottom of page